martedì 7 luglio 2009

A volte il vincitore è semplicemente un sognatore che non ha mai mollato

Tutti mi dicono che sono fin troppo buona e io ho sempre saputo che
qualcosa non quadrava in quest'affermazione. La bontà, per come la vedo
io, non sempre ripaga e guai aspettarsi solo del bene dalle persone o dalle
situazioni che ci circondano. Per mia natura però sono portata alla lealtà,
vivo dei valori che mi sono stati insegnati e mai li rinnegherei, nemmeno
per un bene maggiore, il mio. Sbagliato e folle e infatti anche stavolta a
causa dei miei scrupoli e delle mie banali illusioni non ci ho dormito la notte.


Continuavo a ripetermi che non mi sentivo soddisfatta, non ero fiera di me
e del mio lavoro, sapevo che potevo fare di meglio, dare di più, se solo mi
fossi liberata delle catene che mi stringevano i polsi e le caviglie.
Quelle catene, ho poi capito, non erano avvinghiate al mio corpo, ma nel
mio cuore, nella mia testa, immaginarie e io solo so quanti inutili scrupoli
mi son fatta!

Perchè dietro questo schermo siamo tutti belli, abbiamo una vita perfetta,
ci atteggiamo a persone già arrivate e magari nella vita vera, quella che
conta, chissà quali scheletri nell'armadio nascondondiamo, chissà quale
prezzo siamo disposti a pagare per arrivare dove vorremmo. Ma davvero
tutto ciò ci renderà felici? Non è più logico e soddisfacente credere in noi
stessi, nelle nostre forze e capacità, nel potere dei sogni?





Ieri ho avuto il piacere di scambiare qualche chiacchiera con Noemi, una
ragazza che legge il mio blog (e chissà che dopo questo post capirà che
non disturba affatto con i suoi commenti^^). Mi ha fatto riflettere con
le sue parole e mi sono emozionata nello scoprire che mi ha sempre
seguito silenziosamente, perchè si rispecchia nel mio mondo e nelle mie
parole. Dovrei badare di più a chi è disposto a darmi supporto e non a chi
cerca di farmi affondare. Dovrei essere fiera di ciò che sono grazie solo
alle mie capacità e non temere il futuro, dovrei credere più in me, quella
stessa persona che tante volte ha ricevuto sorrisi, apprezzamenti e
riconoscimenti solo per il fatto di essere se stessa.


E smetterla di aver paura del futuro, perchè, citando una frase che in
questi giorni amo particolarmente, a volte il vincitore è semplicemente
un sognatore che non ha mai mollato
...

4 commenti:

Vito (grillociarlante),  7 luglio 2009 17:41  

Essere severi con se stessi, non significa non volersi bene, ma credo, pretendere un qualcosa in più, perchè sai di meritarlo, o semplicemente esserne all'altezza.
Come dici nel post, devi essere fiera di essere quello che sei e di fare ciò che stai facendo grazie alle tue forza, perchè chi sta più in alto, non sempre ci sale con i suoi piedi attraverso le scale, ma ci viene comodamente portato, con provvidenziali ascensori.
Ti auguro una buona serata, con amicizia, Vito

francesca 7 luglio 2009 20:35  

Sono veramente colpita da ciò che hai scritto, premetto che il tuo modo di scrivere mi è sempre piaciuto, ma questa è la prima volta che ti leggo e sembra che abbia avuto completamente voglia di mettere a nudo i tuoi pensieri... è vero , tutti cerchiamo di atteggiarci a mostrare una vita perfetta che in realtà non abbiamo, indossiamo la maschera dove facciamo vedere quanto sono belle le nostre giornate, i fine settimana all'insegna delle ore piccole per locali fashion, con annesse tante foto dove sorridiamo... quando poi mascheriamo il sudore, la fatica, la paura per riuscire a passare un esame, la stanchezza, la voglia di avere momenti meno caotici... siam tutti un po' bravi a fingere che va tutto bene. Io per esempio adesso ho un incredibile voglia di urlare, di lottare contro questa insicurezza che non mi fa reagire di fronte alle sfide. bè... io ho smesso da un pezzo di credere nei sogni, però invidio chi ha ancora la capacità e la voglia di farlo, perchè riesce a vivere la propria esistenza con più serenità.
Le catene che ci mettiamo addosso son solo quelle che si creano nella nostra mente.
un bacio
Francesca

... 7 luglio 2009 21:50  

e finalmenteeeee
niente scrupoli,se non con le persone che meritano!
imapara ad indirizzare meglio la tua lealtà!
e impara che chi ti vuole bene vuole solo il megio per te...e se questo meglio è rappresentato dalla ,non so, carriera come soffiatrice di minestrine, ben venga! io ti incoraggio...però se trovi qualcosa di piu funzionale è meglio -.-"
ciao polla

Suami 8 luglio 2009 18:53  

Grazie Vito, come sempre le tue parole mi incoraggiano!

Francesca, ci pensavo su ieri, mentre scrivevo questo intervento: è effettivamente la prima volta che spunta fuori Anna, quella vera, attenta e riflessiva. Mi mancava, sai? Forse ero solo poco ispirata o troppo indaffarata, ma prometto che spunti di riflessione non mancheranno anche qui

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP