giovedì 29 luglio 2010

The beautiful life, ovvero la bella vita che tutti sogniamo di fare

da Controstile Luglio/Agosto 2010


Alla voce “lusso” il dizionario della lingua italiana indica uno “sfoggio di ricchezza o abbondanza spesso inutile”, “tutto ciò che costa molto in proporzione all'effettiva utilità”, in poche parole tutto ciò che è superfluo, ma che la maggior parte di noi può solo desiderare di avere: abiti costosi, gioielli, auto o vacanze da sogno. Ora, partiamo dal presupposto che chi leggendo queste parole fa della morale spicciola è un grande ipocrita.

Perché tu, lettore incallito o magari capitato su questa pagina per caso, davvero non hai mai desiderato un’auto di grossa cilindrata? O un bel diamante? O una vacanza da sogno? Piuttosto diciamo che si tratta di una questione di gusti, o ammettiamo di non potercelo permettere, perché se così non fosse non staremmo qui a parlarne, ma tutti sogniamo qualcosa che al momento “è solo un lusso”.

Concedetemi poi una piccola parentesi, perché davvero mi piacerebbe conoscere chi ha detto che il denaro non fa la felicità. Viene quasi da pensare che per qualche assurdo scherzo del destino a pronunciare queste parole sia stata una persona poco facoltosa e anche un tantino risentita. A questo punto il mio lato più romantico scalpita e mi strattona, ricordandomi che un’apparenza impeccabile spesso nasconde vite tormentate e che realmente anche l’uomo più ricco del mondo non può pagare per debellare il dolore, il male nel mondo, le malattie e la morte; potrà avere più mezzi e tempo a sufficienza per cercare una soluzione alternativa, ma il destino è spesso più democratico e sicuramente beffardo.

Quindi parliamo pure di lusso, di chi può permettersi una casa fiabesca o uno yacht stratosferico, un’intera collezione di vini pregiati o una vita da pascià in un hotel di Dubai. Parliamo pure di sfarzo e opulenza, ma resto del parere che alla luce dei giorni che viviamo, sia già un lusso inestimabile concedersi una pausa o poter affermare senza ombra di dubbio di avere una vita senza preoccupazioni e arrivare tranquillamente a fine mese concedendosi anche qualche sfizio.

Perché in un’epoca afflitta da problemi economici e insicurezza cronica, tutti abbiamo bisogno di un’isola felice, un peccato di gola, un pensiero inconfessabile o un desiderio mai espresso. Qualcosa che sappiamo essere lì, ci coccola la mente e ci tiene in pugno con l’illusione che un giorno sarà nostra o magari qualcosa per cui impieghiamo anni e anni di risparmi solo per il gusto di poter dire di avercela fatta. Non sono ipocrita e non nego che la bella vita non mi fa gola: credo però che sia tutta una questione di punti di vista, decenza e buon gusto.

Perché diciamolo pure: i soldi non fanno la felicità, ma neanche fanno di un perfetto imbecille un signore!

Il mio articolo continua qui a pag. 12 e 13 con "Lusso low cost: 15 piccoli lussi accessibili"

11 commenti:

Francescast.84 29 luglio 2010 20:41  

bè...io da persona coerente ti dico, che avere un po' + di soldi fa comodo e aiuta a stare meglio e a togliersi quegli sfizi di cui non potremo fare a meno. Brutto essere così venali, sicuramente però, un po' di + di quel che si hanno, fanno sicuramente la felicità... il problema è che in un periodo come questo la crisi dovrebbero sentirla giustamente tutti e non essere sempre gli unici a patire...a me non è mai interessato della mega barca di lusso o della villona con piscina, volo un po' + basso, però una casa mia la vorrei, non vorrei averci messo 4 anni per pagarmi una macchinina solo mia,se avessi potuto disporre di + denaro, me ne sarei comprata una un po' + costosa, non vorrei rinunciare a prendere un vestito se mi piace, e non vorrei pensare a tutte le varie magagne della serie tassa universitaria, assicurazione e bollo... perchè non saprò cosa inventarmi... quindi si, io sono fra quelle che un giorno spera di essere così ricca, ma così ricca da non pensare + a questi problemi!

buona serata

francesca

vito (grillociarlante),  31 luglio 2010 20:53  

Ciao, io ho spesso desiderato avere più soldi, specialmente quando io e mia moglie abbiamo dovuto rinuncato a qualcosa, e questo qualcosa roguardava o nostri figli.
Sono convinto che i soldi non fanno la felicità, per il solo motivo che, un bene materiale non può fare un bene, diciamo spirituale, ma solo perchè non mi sovviene un termine più adatto...ihihi.
Il lusso, secondo me è un qualcosa che va oltre il proprio tenore di vita, infatti cio che può essere lusso per uno che guadagna 2000 euro al mese, non lo è di certo,
anzi può essere la normalità, per chi ne guadagna 100.000.
Ora mi chiedo, per i miliardari, cos'è il lusso?
Credo inoltre che, vivere con tantissimi soldi, si hanno meno stimoli, e la noia può essere in agguato dietro l'angolo.
Naturalemente sono mie personalissime considerazioni.....
Ti auguro una buona domenica, con amicizia, Vito

Anna 3 agosto 2010 09:51  

Ragazzi intendiamoci: il mio era un articolo dedicato al lusso e questa era un'introduzione non troppo pesante all'argomento. Proprio per questo ho cercato di dimostrare che lusso per me è anche e soprattutto una piccola cosa che ci si permette ogni tanto per star bene. Poi per carità, nessuno è così tanto ipocrita da non ammettere che i soldi o qualche soldo in più non fanno la felicità. Tutto sta sempre nella giusta misura e nella capacità di non confondere beni materiali e superflui con valori importanti.

MιssLαγlα 3 agosto 2010 14:56  
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
MιssLαγlα 3 agosto 2010 15:06  

Concordo pienamente con quanto hai detto; a parer mio credo sia risaputo che i soldi facciano la felicità, in parte, perchè come già detto i sentimenti, amicizie e amori, non possono esser comprati. Credo sia "umano" ammettere ciò. Chi rifiuterebbe?!?! E' un parere mio, ovviamente.
Comunq, sono nuova da queste parti, se non ti dispiace ho dato un occhiatina al tuo blog, moolto bello, adoro il tuo modo di scrivere, passerò spesso! Buona giornata

Anna 3 agosto 2010 19:00  

Ciao Miss Layla e benvenuta, grazie mille per essere passata da me, sono contenta che ti piaccia ciò che scrivo!

vito (grillociarlante),  5 agosto 2010 17:04  

Grazie per il .......ragazzo ihihihi
buon pomeriggio, Vito

FASHION ICE 17 agosto 2010 18:17  

beautiful picture! come follow me xoxo

Anna 17 agosto 2010 20:39  

Thanks! I will follow you, I hope you'll follow me :)

Anna 17 agosto 2010 22:02  

Thank you very much!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP