martedì 11 giugno 2013

Lifestyle Notes: la mia esperienza personale tra blog e PR (parte 3 e ultima)


L'altro giorno mi sono commossa. Ho aperto distrattamente la finestra dei commenti al blog e ne ho scoperto uno di una dolcissima lettrice che non si era mai presentata ma che mi segue sin dalla mia avventura su MSN. Leggere la sua silenziosa assiduità, la sua timidezza e la sua emozione nello sfogliare queste pagine mi ha riempito il cuore di gioia ed è per questo che voglio dedicare questa ultima parte del mio racconto a lei e a tutti i lettori silenziosi di Lifestyle Notes: perchè spesso non è facile esprimersi a parole e se vi rispecchiate nelle mie, sono fiera e lusingata di farvi da portavoce. Che il mio e il vostro sogno possano realizzarsi al più presto!

Leggi qui la: parte 1 parte 2 

"Ho appallottolato tutte le frustrazioni e ho steso davanti a me un nuovo foglio bianco: la sensazione di vuoto nel dover ricominciare tutto in una nuova città non è stata sempre piacevole e la vita a Firenze non è stata facile, per niente. All’inizio è stato un vero incubo. Ma la scommessa alla fine l’ho vinta io, trascorrendo un anno pieno, non sempre felice, ma proprio per questo adesso più caro, che mi ha permesso di dare un seguito alla voglia di inseguire i miei sogni e mi ha donato un po’di fiducia per andare avanti.

Ho imparato a correre, ad essere veloce, precisa, efficiente e multitasking, a prendere decisioni e obbedire anche agli ordini. Ho imparato a vivere da sola in una grande città più simile ad un museo a cielo aperto, a sbrigare ogni tipo di commissione, accettare gli incarichi e i comandi più difficili, a non tirarmi mai indietro e a correre qua e là per le strade di Firenze. lI più umile degli ordini, la più piccola richiesta, mi ha permesso di scoprire angoli di una città antica e sconosciuta. Ho imparato a scrivere inviti, gestire giornalisti ad una sfilata, ricevere ospiti importanti, creare carnet di materiale da spedire dall'altra parte del mondo, organizzare eventi, fare la rassegna stampa, avere a che fare con giornalisti di tutto il mondo, ma soprattutto conoscere la storia di un uomo, Salvatore Ferragamo, che potrebbe essere una favola moderna. Ho imparato ad apprezzare il valore del fatto a mano, le buone scarpe oltre che splendide e gli accessori pregiati, ho imparato a riconoscere un cambrione e l’intero processo di creazione di una calzatura. Ho imparato ad amare l’idea dell’amore per un lavoro, quella che si può chiamare, in una sola parola, vocazione. Ho imparato a gestire impegni, treni e aerei, anche nello stesso momento, a non meravigliarmi se nello stesso giorno mi trovavo in tre città diverse tra Nord e Sud. Ho imparato cosa significa lavorare in una grande azienda di moda internazionale, a gestire lo stress, le tante corse, i pranzi di lavoro, il poco tempo libero, spesso anche sacrificato. Ho imparato che le cose accadono quando meno te l'aspetti, quando ormai non ricordavi di averle desiderate. E infine ho imparato che chi si ferma è perduto. E guai a mollare prima di iniziare. Se non avessi accettato quell'opportunità, se avessi dato retta alle mie paure, non avrei vissuto l’anno più assurdo, favoloso e sconvolgente della mia vita.


Il risultato di tutte queste esperienze, gli incontri fatti durante questi anni, le competenze assunte, hanno fatto di me una ragazza dai mille interessi, pronta a combattere per migliorarmi ogni giorno, trovare il mio posto nel mondo, vivere lavorando nel campo che più amo e sconfiggere il pessimismo che dilaga in questo periodo economico e sociale allo sbaraglio. Le nuove tecnologie si evolvono ogni giorno e ciò che era nuovo ieri domani sarà già obsoleto; io sento di poter fare la mia parte, di voler mediare in un mercato in forte espansione e di poter riuscire a realizzare il mio sogno. Lifestyle Notes è oggi per me uno dei modi per farlo.

Il blog infatti negli anni è cresciuto, ha cominciato ad avere i primi lettori ed è stato notato dagli agenzie che mi hanno proposto collaborazioni interessanti. Uno scambio equo, che mi permette di parlare di ciò che amo ricevendo ogni giorno le notizie dalle fonti primarie ed evitando così di ripescarle dalla rete e da altri autori. Che si tratti del lancio di un nuovo prodotto, della partecipazione ad un evento o della prova di un servizio innovativo, mi sono sempre impegnata a proporre contenuti interessanti e piacevoli, innanzitutto per la sottoscritta, ma anche per chi mi ha sempre seguito e sostenuto e per i nuovi lettori che ogni giorno si aggiungono al mio sito.

Ma i blog, si sa, vivono anche grazie alla pubblicità e avendo avuto a che fare anche con quel mondo, avendo sviluppato campagne marketing, attività di comunicazione e brand reputation per conto di alcune aziende e utilizzato tecniche di viral, buzz e guerrilla marketing, in poche parole sapendo esattamente cosa un'azienda vuole proporre a un blog per posizionare il suo cliente o prodotto, ho sempre deciso di essere obiettiva e da sempre mi avvalgo della facoltà di scegliere quali prodotti e servizi pubblicare e promuovere, allo scopo di mantenere sempre alto il livello del blog. Quando decido infatti di pubblicare un post sponsorizzato è sempre indicato con un'apposita nota e in ogni caso si tratta di un prodotto che rispecchia i miei interessi e il target dei miei lettori.

Graficamente Lifestyle Notes nasce da un template trovato in rete e modificato attraverso il linguaggio HTML, un'altra mia competenza acquisita da autodidatta. Uno spazio ampio bianco, perchè mi ricorda la pulizia e l'ordine e deve in qualche modo bilanciare il caos dei mie pensieri. Il traffico maggiore è ripartito tra visite mirate e motori di ricerca, dove le parole più ricercate sono legate in gran parte a temi riguardanti il lavoro, la moda e il lifestyle. Il target di visitatori è un gruppo di lettori, soprattutto di sesso femminile, con un’età compresa tra i 20 e i 40 anni. Nella maggior parte dei casi si tratta di lettori con un livello culturale medio-alto, che si informano, a cui piace rilassarsi leggendo e che apprezzano i consigli e i suggerimenti su nuovi prodotti e siti. Quanto al rapporto che con loro si è instaurato, il blog mi permette ogni giorno di mettermi alla prova, confrontarmi con novità e argomenti che catturano la mia attenzione ed è per me un privilegio poter essere una guida per chi ogni giorno apre il mio spazio alla ricerca di qualcosa di nuovo, di un pensiero speciale o un buongiorno particolare e che sembra seguirmi come un punto di riferimento, avere i miei stessi gusti e apprezzare i miei pensieri e le mie scelte. 


Lifestyle Notes ha inoltre cambiato anche me. Sperimentando nuovi tipi di scrittura e sempre nuove forme di comunicazione, ogni giorno riscopro antiche passioni, lati di me che ancora non conoscevo, gusti e azioni che non ero in grado di compiere fino a poco tempo fa. Mi ha permesso di essere più sciolta nelle relazioni, perchè è evidentemente più semplice scrivere "protetta" da uno schermo, ma mi ha anche insegnato che è importante che quella voce silenziosa venga fuori e si faccia sentire e questo è successo un po' con il lavoro, un po' grazie al contatto con le aziende e gli uffici stampa che mi contattano per collaborazioni con il blog.

La mia vita oggi è così: divisa tra collaborazioni come copywriter freelance e il blog, alla ricerca della grande occasione, con la testa che viaggia e si proietta nella prossima avventura, l'idea di specializzarmi in un settore innovativo e l'impegno a perfezionare il mio inglese, magari lavorando o studiando per un periodo all'estero. E il blog di moda e lifestyle è un buon modo per crescere, migliorarmi, ma anche divertirmi e ammettere di avere la fortuna di lavorare su qualcosa che amo incondizionatamente e che ogni giorno mi dona uno splendido sorriso e mi fa sentire un po' privilegiata."

(Fine terza parte)

4 commenti:

Juliette à Pois 11 giugno 2013 23:04  

sicuramente si vede che ciò che fai lo fai con il cuore e questo è fondamentale per portare avanti progetti all interno del blog!
Adoro il tuo blog e come scrivi :)
Spero possa piacerti anche il mio.

Ti abbraccio,
Juliette

Hermosa 20 giugno 2013 15:54  

Ho letto la "saga" con interesse. Concordo soprattutto quando dici che il blog ha cambiato te. Per me è stato assolutamente lo stesso: ho imparato talmente tanto, non solo sul mondo della cosmetica, ma su me stessa :)

Anna 6 agosto 2013 17:47  

Ciao Juliette, scusa se rispondo solo ora, ma scopro adesso i vostri commenti. Grazie per i complimenti, hai ragione, tutto ciò che faccio lo faccio con il cuore. Passarò volentieri dal tuo blog. Un abbraccio.

Anna 6 agosto 2013 17:48  

Sì Hermosa, un blog e più in generale scrivere un diario, ti fa assumere più consapevolezza di alcuni aspetti del tuo carattere che sottovalutavi o addirittura ignoravi :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP