martedì 9 novembre 2010

Maschi contro Femmine: la mia personalissima recensione

Una domenica sera di quelle oziose, che proprio non vuoi saperne di far qualcosa ma allo stesso tempo non ti va di restare a casa, e così il cinema è l'unica alternativa valida. Complice la programmazione noiosetta, ho scelto una commedia leggera, che mi era piaciuta fin da subito, più per gli attori  presenti nel cast che per il contenuto e così è andata per "Maschi contro Femmine".

Negli ultimi anni Fausto Brizzi è riuscito a ritagliarsi un posticino interessante nel panorama della commedia leggera italiana (che a mio avviso taglia già un importante traguardo quando le attrici non mostrano necessariamente le proprie curve); i suoi film sono ironici, strappano  facilmente un sorriso, anche se, bisogna ammetterlo, non sempre fanno ridere di gusto e raccontano in maniera molto leggera vizi e virtù dei nostri tempi conditi con molti (anche troppi) stereotipi. Anche stavolta il regista romano non si è risparmiato e in "Maschi contro Femmine" (che a febbraio sarà seguito da "Femmine contro Maschi") si è cimentato in una lotta sentimentale tra i sessi.
Situazioni più o meno tipiche, più o meno comiche, paure comuni e atteggiamenti prevedibili, in un lungometraggio che coinvolge lo spettatore in maniera simpatica e indispettisce un tantino le donne, trascurate e costrette a immedesimarsi o in belle bamboline tutte forme e a spupazzamento degli uomini o in donne trascurate in crisi di mezza età (per carità, nella realtà la Signoris è tutt'altro che questo, ma il personaggio  sembra sia stato cucito in base al suo modo di recitare).
Le storie raccontate nel film sono quattro e in un intreccio di situazioni e personaggi, tutti tra di loro un pò amici o collegati da rapporti di parentela, ritroviamo una coppia di genitori alle prime armi, messa a dura prova dal piccolo figlio urlatore, dal calo del desiderio post-parto e dalle avance di una bellissima pallavolista tentatrice, una moglie tradita con poca autostima, ma fin troppo amata da un collega timido e rispettoso, due amici (un lui e una lei) che si contendono la stessa ragazza dall'orientamento sessuale poco chiaro e due vicini che proprio non si piacciono ma si ritroveranno a causa di disfunzioni (di lui ed erettili, a onor del vero).

Se c'è una cosa che salta subito all'occhio è come i personaggi calzino a pennello agli attori, a volte giocando sulle reali origini (Paolo Ruffini e Chiara Francini nei panni di due toscani, Emilio Solfrizzi in quelli del barese), altre volte sulla comicità ormai collaudata dei personaggi (Fabio De Luigi e il cammeo di Luciana Littizzetto); certo, sarei stata curiosa di studiare più da vicino gli uomini riuniti al tavolo da gioco e avrei preferito argomentazioni più valide e meno banalità, ma tutto sommato il film resta una pellicola simpatica, da vedere sicuramente in compagnia e sorridere.

Tutto è bene quel che finisce bene e come spesso accade, senza nessuna morale il film si conclude dopo circa un'ora e mezzo, con l'anticipazione del sequel, che promette nuove coppie e nuove situazioni. Staremo a vedere.

7 commenti:

Vito (grillociarlante),  10 novembre 2010 11:04  

Ciaoooo, pensa quando ho visto in wlm la segnalazione di questo tuo post, credevo di venire a leggere una recensione su Maria De Filippi........ ah! no, scusa, quella è uomini e donne.....
.....scusa ne?........ e mo che ci vado a fà al cinema, me l'hai raccontato tutto.... scherzo, hai appena accennato qualcosa, ma da come l' hai descritto, fai venir voglia di andarlo a vedere.
Complimenti per la critica, riesci a coinvolgere chi legge e far davvero venire il desiderio di vederlo...... secondo me la casa di produzione ti deve sganciare (o mamma che termine) qualche euro per questo post.....
Ti auguro una buona giornata, e che questo sole che ci ha accolti questa mattina duri fino al tramonto.
Con amicizia, Vito

Anna 10 novembre 2010 12:14  

Ehehe, grazie Vito, ma non c'è nulla di tecnico nella mia recensione, non penso possa servire se non a dare un modestissimo parere.

Francescast.84 10 novembre 2010 13:21  

siamo telepatiche, anche io ho fatto da pochi giorni la recensione di questo film ... e mi è piaciuto molto :P

fidyabeauty 10 novembre 2010 18:57  

Io avevo voglia di vederlo, ma...sti maschi ( il mio boy )no...quindi penso che lo vedrò da sola in dvd! :)

Anna 11 novembre 2010 10:20  

Ciao ragazze, che bello risentirvi!

Giuls 16 novembre 2010 12:07  

L'ho visto venerdì sera al cinema! Io e il mio boy non ci andavamo da un pò, volevamo vedere qualcosa di leggero e abbiamo sceto questo film! Mi è piaciuto davvero molto, ho riso e passato del bel tempo. Pensavo che non ci fosse quasi nessuno in sala e invece tutti i posti centrali e alti erano tutti occupati. Non è certo un capolavoro, però è uno di quei film che ti lascia con il sorriso! :)

Anna 17 novembre 2010 12:05  

Concordo con te Giuls!:)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP