martedì 24 maggio 2011

Non è mai troppo tardi per avere un'infanzia felice

Che sapore ha la felicità? Quale colore e forma? Quello delle cose semplici, che facevamo da bambini, della spensieratezza che difficilmente tornerà, perchè nessuno ci ridarà quegli anni. Allora ti accorgi che nella routine quotidiana, così matta, complicata e spesso meccanica, basta anche solo uno di questi gesti a strappare un sorriso e tornare bambini.

Io? Mi sono accorta di essere molto fortunata, perchè nonostante tutto riesco ancora a compiere decine di queste azioni durante la mia giornata. Inconsapevolmente, istintivamente, ma ci riesco. E voi? Riuscite ancora a vivere la vostra infanzia felice?

Bruce Williamson, "Non è mai troppo tardi per avere un'infanzia felice", 1987

Cammina sotto la pioggia, salta nelle pozzanghere di fango, raccogli sassi, arcobaleni e rose, respira il profumo dei fiori, fà' le bolle di sapone, sosta lungo il percorso, costruisci castelli di sabbia, saluta tutti, cammina a piedi nudi, vai alla ricerca di avventure, sii un po' sciocco, fa' volare gli aquiloni, un cuore allegro, parla con gli animali, canta sotto la doccia, leggi libri per bambini, fa' le bolle quando fai il bagno, compra un nuovo paio di scarpe da ginnastica, tieni per mano, abbraccia e bacia, balla, ridi e piangi per il gusto di farlo, meravigliati e va' in giro, sii felice, innocente e prezioso, abbi paura, sentiti triste, sentiti pazzo, rinuncia alle preoccupazioni e ai sensi di colpa e di vergogna, di' sì, di' no, di' le parole magiche, fai un sacco di domande, corri in bicicletta, disegna e dipingi, vedi le cose diversamente, cadi e rialzati, guarda il cielo, guarda il sole sorgere e tramontare, le nuvole e le loro forme, guarda la luna e le stelle, abbi fiducia nell'universo, fai tardi,  arrampicati sugli alberi, sogna ad occhi aperti, non fare nulla e fallo molto bene, impara nuove cose, sii entusiasta di tutto, sii un po' clown, sii felice di avere un corpo, ascolta  la musica, scopri come funzionano le cose, inventa nuove regole, racconta storie, salva il mondo, fai amicizia con altri bambini e fai qualsiasi altra cosa che porti più felicità, festa, salute, amore, gioia, creatività, piacere, abbondanza, grazia, autostima, coraggio, equilibrio, spontaneità, passione, bellezza, pace, relax, comunicazione ed energia per la vita ... per tutti gli esseri viventi su questo pianeta.

Walk in the rain, jump in mud puddles, collect rocks, rainbows and roses, smell flowers, blow bubbles, stop along the way, build sandcastles, say hello to everyone, go barefoot, go on adventures, act silly, fly kites, have a merry heart, talk with animals, sing in the shower, read childrens' books, take bubble baths, get new sneakers, hold hands and hug and kiss, dance, laugh and cry for the health of it, wonder and wander around, feel happy and precious and innocent, feel scared, feel sad, feel mad, give up worry and guilt and shame, say yes, say no, say the magic words, ask lots of questions, ride bicycles, draw and paint, see things differently, fall down and get up again, look at the sky, watch the sun rise and sun set, watch clouds and name their shapes, watch the moon and stars come out, trust the universe, stay up late, climb trees, daydream, do nothing and do it very well, learn new stuff, be excited about everything, be a clown, enjoy having a body, listen to music, find out how things work, make up new rules, tell stories, save the world, make friends with the other kids on the block, and do anything else that brings more happiness, celebration, health, love, joy, creativity, pleasure, abundance, grace, self-esteem, courage, balance, spontaneity, passion, beauty, peace, relaxation, communication and life energy to...all living beings on this planet.

Bruce Williamson, "It's Never Too Late To Have A Happy Childhood", 1987

1 commenti:

Francescast.84 25 maggio 2011 11:33  

Io ho sempre pensato che la felicità ha varie forme e consistenze, quella che avevamo quando eravamo bambini era una felicità spensierata, autentica, priva di vincoli ... la potremmo provare anche ora una cosa del genere, ma non siamo più protetti, nel senso che poi la spensieratezza se ne va via, cede il passo agli obblighi e a tutte quelle cose che comporta essere grandi. Se non ci facessimo condizionare oltre che da tutto quello che ci gira intorno, anche da noi stessi probabilmente faremo tutto quello che hai scritto ... è come se nella nostra testa ci fosse una vocina che ti dice: -Datti un contegno, non puoi ... ormai non ne hai più l'età, saresti poco credibile ... cos' ci proviamo di quelle emozioni vere che molto probabilmente, ci renderebbero felici per davvero :O
baci

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP