martedì 22 gennaio 2013

La vita è quella cosa nel mezzo


Quando da piccoli ci raccontavano una fiaba, attendevamo impazienti il lieto fine. Quel "...e vissero felici e contenti" era l'unica cosa che contava. Ci faceva addormentare con il sorriso sulle labbra, sognando tranquilli, castelli incantati e re potenti e felici. L'eroe però, prima del finale più dolce e glorioso, di peripezie ne affrontava: c'erano draghi da uccidere e principesse da salvare, esili forzati, tranelli e tradimenti, perfidi maghi da sconfiggere e lunghi anni di sofferenza, ma ahimè, per questioni di tempo, lunghezza e forse perchè fiaba in questo modo non sarebbe più stata, gli scrittori preferivano non elencarle.

Curioso come quando cresciamo la vita si riveli decisamente un'altra cosa: la possiamo ritrovare nello svolgimento della storia, tra gli insuccessi di ogni giorno, le frustrazioni, le paure, i rimpianti, le sofferenze e i duri sforzi per arrivare alla meta. Sì, la vita è quella massa non sempre piacevole ma potente e pulsante che sta nel mezzo: ci arrabattiamo come possiamo, lottiamo per raggiungere i nostri obiettivi e speriamo che qualcuno abbia già scritto per noi la conclusione della favola. Che ovviamente si spera abbia il più lieto dei finali. 


6 commenti:

Anonimo,  22 gennaio 2013 10:35  

Bellissimo post, molto d'ispirazione. Oggi mi serviva proprio. Corredato poi da immagini meravigliose come quelle che hai scelto.
Adoro :)!

Ilaria

www.laschiumadelcappuccino.com

vito M. 22 gennaio 2013 18:01  

La vita di sicuro è una storia che appassiona giorno per giorno. Non sempre il quoidiano che passa ci lascia un medesimo stato d'animo, a volte ci ritroviamo ad asciugarci una lacrima, altre a domandarci se avessimo adottato una diversa decisione al posto di quella realmente presa, chissà quali sarebbero ora i nostri pensieri, altre ancora ad immaginare, non potendolo vedere, quel sorriso che spunta dalle nostre labbra. La sera sembra fatta apposta per tirare le conclusioni della giornata, in attesa che la notte prepari la scena a nuovi sogni e la via ad un nuovo albeggiare e a rinnovate speranze. Gioia, tristezza, serenità, malinconia, sorrisi, lacrime, sono comunque stati d'animo che saranno sempre presenti nella nostra esistenza,
quasi fossero uno legato agli altri, e se oggi gli occhi sono bagnati dalle rugiade che sgorgano da un animo triste, domani quegli stessi occhi, possono risplendere di felicità, sentimento che apprezzeremo ancora di più, proprio perchè avrà asciugato la tristezza del giorno prima.
Ti auguro una buona serata e ... accesi sorrisi.
Un abbraccio, con amicizia, Vito

Anna 24 gennaio 2013 19:56  

Grazie mille Ilaria, sono davvero felice che ti sia piaciuto!

Anna 24 gennaio 2013 19:58  

Che belle parole Vito! Grazie per averle condivise in questi commenti! Un abbraccio!

Giulia 26 gennaio 2013 21:06  

Post molto di ispirazione, mi piace!
Se ti va passa da me, mi farebbe molto piacere!

baci,
Juliette

Anna 17 febbraio 2013 17:56  

Volentieri Giulia!
Anzi, scusa se rispondo solo ora, ma è stato un mese decisamente pieno!
Grazie mille!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP