domenica 10 gennaio 2010

Ho deciso: torno a raccontarmi


Una bella domenica mattina di sole, un bel sole, che mi ha accolto al mio risveglio non proprio mattiniero, dopo aver fatto strani sogni sulla fine del mondo. Colpa della pizza pesantissima di ieri e del black out che ha colto alla sprovvista noi e Trani dopo la mezzanotte. E' strano vedere come un cuore pulsante e frenetico smetta all'improvviso di battere e getti nel disagio migliaia di persone, mentre noi per un attimo abbiamo pensato a qualcosa simile allo sbarco degli alieni. La serata però è stata bella, piena di risate, per lo più dovute ad un fidanzato logorroico, brontolone e affamato che si è ammutolito solo davanti alla sua pizza cotta nel forno a legna. E mentre ricordo tutti i discorsi di ieri sera, mi viene in mente che sono successe tante cose in questo periodo eppure questo posto è cambiato, mi sembra vuoto e ormai parla davvero poco di me.

Qualche mese fa ho deciso di cambiare piattaforma, e la cosa è coincisa con una serie di cambiamenti anche dal punto di vista lavorativo. Avevo bisogno di resettare quello che era diventato uno spazio poco dinamico, il mio vecchio blog, ma che nonostante tutto mi ha rispecchiata per oltre tre anni. Ho così cambiato posto e amicizie, alcune mi hanno fedelmente seguito, altre tuttora lo fanno in silenzio, ma sono convinta che la maggior parte di loro oggi siano un pò deluse, perchè in fondo ho rinnegato il lato che spingeva loro a seguirmi, il modo in cui mi racconto e parlo di me.

Ecco, non so perchè ma ho smesso di farlo e ammetto che mi manca tantissimo. Sarà che ultimamente sembro più trottola che mai, segno appuntamenti in agenda e mi riprometto di fare mille cose che ovviamente accantono, saranno tante cose, ma solo ora mi rendo conto che in questo modo ho accantonato anche me stessa e quello che mi rendeva davvero felice. Credo però sia normale, quasi fisiologico: non si può correre per sempre, alla fine ci si deve fermare per riprendere fiato ed io credo di essere proprio in questa fase. Se c'è una cosa che però non ho smesso di fare è guardarmi intorno e se quando ero su LiveSpace mi innervosiva osservare ragazzette frivole scrivere dei loro idoli preferiti, mi sono resa conto che qui invece sono circondata da persone, spesso anche abbastanza mature, che giocano ad ostentare qualcosa che non sono. Scrivono quotidianamente eppure i loro spazi sembrano vuoti e ciò che traspare è solo qualcosa di futile e frivolo che lascia addosso un senso di vuoto.

Ho sempre detto che non mi piacciono le visite facili, quelle di cortesia, solo per far numero, e visto che questo posto è seguito solo da chi è veramente interessato a me, tanto vale non cadere nel baratro dell'omologazione e ritornare a parlare di me, a raccontarmi, a raccontare il mondo dal mio punto di vista, che, proprio perchè personale, sarà di sicuro apprezzato e interessante.

10 commenti:

Francè 10 gennaio 2010 15:23  

Io aggiungerei anche il fattore "Facebook" da non sottovalutare in merito all'allontanamento dai nostri spazi come forma di espressione personale...
E cmq senti a me, meglio pochi e buoni... Quando mi ricapita di leggere i blog di live spaces dai 50 commenti sono percorso dal brivido della banalità... Mamma mia.

vito (grillociarlante),  10 gennaio 2010 15:53  

Ciao Anna, questo tuo post mi ha riportato indietro nel tempo, dai mitici giorni del forum di Teleregione, per passare dal blog, fino a facebook, che peraltro frequento poco.
Il blog è quello che seguo sempre con passione, perchè ho tanti amici e mi permette di dare spazio a quelli che sono i miei sentimenti che, bene o male, riesco a mettere per iscritto, anche perchè, a parole riesco a farlo più difficilmente, purtroppo.
Credo che ogni piattaforma abbia i suoi pregi e i suoi difetti, questa la conosco solo perchè vengo a leggerti e lasciare qualche commento, a volte spiritosi, a volte più seri, e lo faccio molto volentieri perchè, anche se non ti conosco personalmente, ritengo che sei una vera amica.
Ti auguro una buona serata, con sncera amicizia, Vito

Stefania 10 gennaio 2010 15:59  

E riecco la nostra Suami, che dire, personalmente mi sei mancata tanto...Entrare qui a leggere è sempre bello, non credo che tu abbia smesso di parlare di te, semplicemente hai iniziato a farlo sotto altri punti di vista...
Però devo dire che quello che hai appena usato è quello che mi appassiona di più eheheh. Sarà perchè, come ti ho sempre detto, spesso in te mi rivedo ma non sono brava a parlare di me come invece fai tu. Scrivo davvero poco sul mio blog e lo faccio per il semplice piacere di esprimermi a modo mio..per cui forse mi farebbe piacere una sfilza di commenti ad ogni post, ma infondo so che a leggermi sono sempre i soliti che poi mi commentano in privato chissà poi perchè...ma mi piace così :)
E poi sono d'accordo con Francè che dice meglio pochi ma buoni...vuoi metter 4 commenti sensati a 10 " passo di qua per caso molto bello il tuo spazio, se vuoi passa da me bacini bacini!" ahahaha
Ciao tesoro..e buona domenica.

Anna 10 gennaio 2010 16:24  

@ Francé: hai perfettamente ragione, il fattore Fb conta eccome, anche se nel mio caso latito anche lì :) Quanto alla qualità dei blog, purtroppo oggi è decisamente bassa e proprio per questo anch'io non vorrei sentirmi banale...Torno a raccontarmi, si spera, soprattutto perchè un giorno voglio ricordarmi proprio così: vera e spensierata.

Anna 10 gennaio 2010 16:32  

@ Vito: i tuoi commenti sono sempre graditissimi e sai che la stima e il sentimento di amicizia sono contraccambiati. Mi dispiace aver latitato ultimamente, spero di poter recuperare il tempo perso!

Anna 10 gennaio 2010 16:37  

@ Stefania: grazie, davvero, di cuore, perchè sei una delle poche che mi ha sempre sostenuto e ha continuato a seguirmi nei miei alti e bassi! So che in me ti rispecchi e proprio per questo cercherò di non rinnegare ciò che sono, tempo permettendo :) Ti abbraccio forte Stefy!

Angelica Scardigno 10 gennaio 2010 17:13  

è vero, io di e so quasi tutto ma voglio vederlo scritto pure !!! :)))

Anonimo,  12 gennaio 2010 21:26  

Suaminaaa!
Intanto ti ringrazio per i tuoi auguri,mi hanno fatto davvero tanto piacere;
poi sicuramente,è vero che i blog evolvono,e ciò dipende da noi,dai nostri cambiamenti.
Ricordo i primi post sul tuo vecchio blog
(che ho letto tutto): erano davvero spensierati,raccontavi di te con molta spontaneità!
Ad oggi è cambiato qualcosa sicuramente,i post sono molto più interessanti a mio parere,molto più maturi!!io non commento spesso,forse perchè qualche volta mi sento in difetto di argomentazione,e non vorrei fare commenti scontati e banali,ma leggo sempre il tuo blog e anche quello di Controstile,e mi è anche utile per conoscere nuove cose che non so!!Non crearti nessun problema solo perchè magari i commenti non sono numerosissimi; in
questo tuo spazio sei sempre tu con nuove cose da raccontare probabilmente,è giusto così!!Io continuerò a seguirti perchè mi interessa ciò che scrivi e ti stimo molto,anche se non ci conosciamo bene di persona.
un abbraccio,
Perla

Anna 13 gennaio 2010 11:34  

@ Perla: Tu per esempio mi hai seguita costantemente e ti ringrazio tantissimo! Effettivamente rispetto al mio vecchio blog è cambiato molto, come la mia vita: adesso ho molte più responsabilità e pochi momenti liberi, quindi ahimè capitano meno occasioni da raccontare.

Quanto ai commenti, non devi preoccuparti nè per il non essere costante, nè per il risultare banale, quando ti va sei sempre la benvenuta :)
Grazie anche per aver fatto riferimento a Controstile Fashion: è nato da poco, pensa che non ho avuto nemmno il tempo per spammarlo sulla rete, ma accadrà molto presto! Un bacione!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP