giovedì 18 novembre 2010

Mostra la tua idea di primavera per Sasso

La fotografia è una delle arti visive che più mi interessa e apprezzo. Adoro gli scatti rubati e quelli bianco e nero mi fanno sognare; da qualche mese ho acquistato una reflex, ma al momento posso dire solo che le mie fotografie hanno una qualità superiore. Non avrei mai infatti la presunzione di sentirmi a chissà quale livello perchè, lo sappiamo tutti, uno scatto è tale non per lo strumento che si utilizza, ma per le emozioni che riesce a trasmettere. In attesa quindi di avere un pò di tempo per studiare fotografia, per il momento mi diverto a osservare gli scatti di fotografi professionisti e di qualche principiante con talento.
Proprio per questo motivo ho deciso di parlarvi di un'iniziativa che reputo interessante, soprattutto per chi non ha avuto ancora nessuna opportunità di mostrare il proprio talento e partecipare a concorsi di fotografia. In occasione del suo 150° compleanno infatti, Sasso  ha ideato un progetto dedicato agli scatti fotografici. Sempre attenta alle arti visive, all’originalità, all’ironia e alla creatività, l'azienda Sasso per il suo importantissimo anniversario ha pensato l'iniziativa "150 Primavere con Sasso", il cui punto di partenza è stato una mostra fotografica itinerante che ha portato nelle piazze italiane le immagini della primavera e i suoi valori di gioia, risveglio e leggerezza.


La mostra itinerante al momento è terminata, ma continua on line sul minisito dedicato all’iniziativa e ciascuno può ancora contribuire alla creazione della galleria fotografica con i propri scatti, caricandoli sul canale dedicato su Flickr. Le fotografie (immagini già scattate o nuove) dovranno racchiudere la propria, personale interpretazione della primavera (leggerezza, benessere, gioia, bellezza, risveglio dei sensi). Caricando le proprie fotografie entro il 28 febbraio 2011, si ha la possibilità di prendere parte ad una selezione speciale: una giuria esperta, presieduta dall’agenzia Contrasto, selezionerà, infatti, le foto più belle che andranno a personalizzare l’edizione limitata della storica latta di Olio di Oliva Sasso.

Un’opportunità per dimostrare il proprio talento e, magari, per avviare una nuova avventura nel mondo della fotografia.

3 commenti:

Vito (grillociarlante),  18 novembre 2010 17:24  

Ricordo con simpatia, quando ancora trasmettevano il mitico carosello, le pubblicità dell'olio sasso.
Praticamente raccontava alcuni sogni che faceva l'indimenticato Francesco Mulè, che tra l'altro è stato il doppiatore dell'orso Yoghi, il quale al risveglio gridava: "La pancia non c'è più, la pancia non c'è più".
Se non ricordo male aveva come sottofondo musicale, le quattro stagioni di Vivaldi..........
magari ricordo proprio male, e faccio una figuraccia.....
Ti auguro una buona serata, con amicizia, Vito

vito (grillociarlante),  18 novembre 2010 20:21  

......ecco lo sapevo che ad andar lontano nei ricordi si rischia di far una figuraccia, non era Francesco Mulè che interpretava i caroselli dell'olio sasso, ma, Ninno Craig...... ciaoooo

Anna 19 novembre 2010 09:57  

Macchè, non preoccuparti :) Anzi, hai condiviso con me qualcosa che non sapevo!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP